Regioni d’Italia: Sardegna

La Sardegna è un’isola del Mediterraneo occidentale, situata ad ovest della penisola italiana ed a sud della Corsica. E la 2° isola più grande del Mediterraneo (dopo la Sicilia) e la 8° d’Europa. Ha una superficie di 24.090 km2 e si stende su circa 267 km di lunghezza e su 120 km di larghezza.
Ha ottenuto lo statuto di regione autonoma d’Italia il 28 febbraio del 1948.
Il capoluogo della regione è Cagliari.
La Sardegna è divisa in 8 province: Cagliari, Nuoro, Sassari, Oristano, Olbia-Tempio, Ogliastra, Carbonia-Iglesias, Medio-Campidano.

La Sardegna è sopratutto costituita da montagne e colline, ed il massiccio montagnoso principale, il Gennargentu (che si trova nella parte centro-orientale), culmina a 1834 m di altitudine. Le rocce sarde fanno parte delle più antiche di Europa e d’Italia, infatti, non ci sono grandi cime su questa isola, esposta da lungo tempo all’erosione.
I fiumi principali sono il Fiumendosa ed il Tirso ed inoltre sono presenti diversi laghi artificiali che servono all’irrigazione dei campi.
Il suo clima mediterraneo offre temperature dolci ed il periodo estivo si estende da aprile ad ottobre; il maestrale, che è il vento dominante, permette di rinfrescare le temperature estive elevate.
A causa del suo lungo periodo di isolamento, la Sardegna è rimasta molto selvaggia. E' presente una grande varietà di fauna e flora. La fauna evolve in un quadro naturale composto da vaste foreste che coprono un sesto della superficie totale della Sardegna, tra cui la foresta Gutturu Mannu, situata al sud dell’isola, che è la più grande di tutto il bacino mediterraneo con i suoi meravigliosi olivi, fichi d'India, palme e pinete.

Sardegna, le cose da fare

La Sardegna possiede uno straordinario patrimonio culturale, artistico, storico ed archeologico.
E' caraterizzata da tesori naturali: massicci montagnosi ricchi di grotte, coste rocciose, spiaggie deserte di sabbia bianca bagnate dalle acque limpide, stagni e foreste, in cui vivono parecchie specie di animali e piante.
La sua popolazione accogliente ama condividere le sue tradizioni ed i suoi costumi.
L’isola riserva ancora delle sorprese come i paesaggi, quasi sahariani, delle splendide e grandiose dune della spiaggia Piscinas sulla Costa Verde.

Come arrivare

E' possibile accedere all’isola in due maniere:
- attraverso i mezzi di trasporto aerei, che servono gli aeroporti di Cagliari-Elmas, d’Alghero e d’Olbia che collegano la Sardegna agli aeroporti internazionali di Roma, Milano e Napoli. I ponti aerei diretti Francia-Sardegna sono rari (unicamente durante il periodo estivo);
- l’altro modo per raggiungere la Sardegna dalla Francia e dall’Italia è il traghetto, che ha come vantaggio il fatto di poter partire con la propria macchina. Per quanto riguarda la Francia, è possibile partire dai porti di Marsiglia e Toulon, collegati con Portotorres, ma anche dal porto di Bonifacio, collegato con Santa Teresa di Gallura. Per quanto riguarda l’Italia, invece, le città collegate con la Sardegna sono Genova, Civitavecchia, Napoli, Livorno.

I nostri tours